Tarantula Rubra - home

 

Tarantula Rubra chi è?

Musica e interviste

Transe

Tarantismo e NeoTarantismo

Segui Tarantula Rubra

Rassegna Stampa

Galleria Fotografica

In Rete

Peppe Barra

LA GUERRA DI PEPPE BARRA PER IL NOSTRO PIACERE

Peppe BarraNell'excursus professionale di svariati artisti che eseguono musica popolare o calcano palcoscenici di teatro sovente si ritrova il nome di Peppe Barra come riferimento di prestigio. Ma quando ci si accinge a parlare di Peppe Barra? Una domanda più complessa sarà: come parlare di Peppe Barra senza cadere nel ridondante, nel già noto, senza perdersi in complicati meandri fatti di pretese pseudo-intellettuali, in frasi artefatte ed ampollose utilizzando lessici arzigogolati e spericolati per poter semplicemente dire che è un grande, che è un maestro, che è un capitolo di rilievo della cultura del Novecento, che è e sarà per lunghi tempi a venire un punto di riferimento per studi e ricerche? Non ci rimane, per non ricadere in quanto testé asserito, che aprire il nostro cuore e sentire quello che Peppe ci evoca, ci smuove e rimesta nell'animo.

Per i pochi che non lo sapessero Peppe ha cominciato ad acquisire notorietà lavorando con una banda di artisti controcorrente che alla fine degli anni '60 fecero una scommessa e la vinsero clamorosamente (sfidando il rock, il blues ed il pop che all'epoca imperavano): decisero di mettere in piedi la Nuova Compagnia di Canto Popolare (qualcuno in un libricino dichiarava che Peppe era quello che arrivava agli appuntamenti con qualche oretta di ritardo, particolare confermatoci da Patrizio Trampetti che, nonostante ciò, ancora oggi felicemente con lui collabora).

Da allora in poi la carriera di Peppe è storia ampliamente documentata; noi vorremmo solo aggiungere che il tandem artistico con l'indimenticabile e travolgente Concetta era una di quelle combinazioni a dir poco ipnotizzanti. Sentirli duettare dai palcoscenici provocava quel piacere di potersi dire "eccoli, raccontano e vivono le mie radici, fanno parte di me, sono una parte di me, magari la più recondita, la più celata forse perché irriverente, o sardonica, o trasgressiva…o semplicemente vera, rivista da epoche ed angolazioni differenti".

Ma il piacere continua e lo si può vivere anche ascoltando i lavori di Peppe su disco, e l'ultimo è un gran bel lavoro: "Guerra", la continua battaglia che ognuno di noi combatte nella vita di ogni giorno per la sopravvivenza; ma anche e soprattutto quella disputata con i nostri labirinti interni, alla ricerca di un difficile equilibrio che sappia regalare la pace e la crescita alla collettività, all'altro, alla parte di me che è fuori dal mio corpo e dalla mia mente.

Quale migliore battaglia di quella combattuta avendo per alleato un valoroso esercito di artisti? Alcuni nomi: Faraulalla, F.lli Mancuso, Gianni Perilli, Gabin Dabirèe, Marie Stephane Bernard. Altissimo grado di comando sarà affidato a quell'inconfondibile, sensuale e magico violino di Lino Cannavacciuolo, arrangiatore, compositore, tocco magico essenziale per tutta l'opera.



Il disco è un morbido, avvolgente, caldo mantello che ci riscalda il cuore, con le varie tessere di una vita vissuta alla luce di esperienze oltre confine, con spruzzate di momenti ironici, sofferti, liberatori, teneri, divertenti. Graditissimo l'omaggio al Fabrizio di tutti i tempi con la straordinaria "Don Raffaè", lavoro realizzato su proposta di Dori Ghezzi e connotato dal pathos e dalla napoletanità di Peppe. Ma dovremmo citare altre tracce quali "Suonno", "Barcarola", una eccellente rielaborazione del "Canto dei Sanfedisti", "Guerra". Concediamoci però un momento di suprema catarsi con l'ascolto di "Escagliento"… "Jesce sole, ca tu ci si patrone, ca salvi e puverielli da la guerra e da turmienti…" un violino planetario, tutti gli archi suoi fedeli seguaci nel volo fino al Burkina Faso, riconoscere le nostre origini, quelle di tutti, fonti perpetue di ricchezza, e percuotere tamburi di riscossa,… la guerra si può vincere.

E torna in mente un detto antico: "quant'ì uerra, ì uerra pe' tutte".

 

------------------------ ------------------------

Con Peppe Barra, Nero ha dipinto...

Tarantula Rubra - home

Scrivi a Tarantula Rubra: info@tarantularubra.it